Alta - parte 1

Più di un mese fa, quando abbiamo accompagnato i Brunetti all'aeroporto, abbiamo fatto un giro per Alta, giusto un paio d'ore in attesa del traghetto per tornare a casa.
Alta è la città più grande del Finnmark, ha ben 20000 abitanti, che in confronto ai paesini di 2000 o meno sembrano una moltitudine. Ma Alta non è bella, non c'è un centro, è fatta da tante case costruite in un'area piuttosto vasta senza una zona definita con locali, negozi etc.. Il centro è praticamente una via pedonale con la cattedrale alla fine, qualche negozio nemmeno tanto allettante e un grande centro commerciale con 70 negozi. Sí, il centro ruota attorno al centro commerciale! Tanti preferiscono Hammerfest perché i negozi sono più caratteristici ed è una città del XVII secolo, sebbene completamente distrutta da incendi e guerra e ricostruita nuova.

Il 30 dicembre però non ci è sembrata così brutta. Era tutta innevata e continuava a nevicare, la via pedonale era silenziosa, non troppo buio per via della neve e quasi romantica con la cattedrale sullo sfondo. Vicino al centro commerciale c'è anche una bella piscina con le pareti di vetro, quindi vedevamo il vapore dentro e la gente che nuotava. Insomma in quel giorno, probabilmente grazie alla neve, c'era una bella atmosfera rilassante e romantica e la città non ci ha fatto una brutta impressione. Inoltre non è stato tanto male avere una scelta di negozi un po' più vasta, ho pure comprato una crema per il viso! 

La Northern Light cathedral è stata costruita nel 2013 ed è molto suggestiva. Molto raccolta all'interno, prima della chiesa vera e propria c'è una specie di anticamera conica con delle sculture a spirale verso il soffitto.
L'altare

La cattedrale da fuori



















Le altre attrazioni di Alta sono delle incisioni rupestri, un canyon dove fare escursioni e l'hotel di ghiaccio. 
Stasera guideremo fino a là per trascorrere un fine settimana organizzato dai colleghi di Amine, domani dovremmo fare un'escursione con i cani da slitta e dormire in una stanza di ghiaccio... Vedremo se l'impressione positiva è confermata! 
Ad Alta si ritrovano anche gli alberi! Vicino all'aeroporto ci sono dei boschi veri e propri. Assicuro che dopo un mese tra la neve e rocce con muschi e licheni, il primo albero si nota!

Commenti

Post popolari in questo blog

Buon compleanno Hammerfest

I bambini del Finnmark

Santa Lucia (e i lussekatter)