Oltre il Circolo Polare Artico

Questa mattina alle 7:42 abbiamo oltrepassato il circolo polare artico. A dire la verità stavo dormendo e nemmeno me ne sono accorta. Sulla nave era stata indetta una gara per indovinare il minuto esatto di attraversamento e i Brunetti dicono che ci sia stato un colpo di clacson in quel momento. Il panorama è cambiato, c'è neve almeno sui rilievi e meno urbanizzazione. Le isole sono più montuose,   La nave passa vicino a quelle che sembrano montagne direttamente sul mare, ma probabilmente saranno alture sui 200 metri. Questo è come immagino le isole Lofoten ma ci arriveremo stasera a notte fonda e forse non riuscirò a capire come siano davvero. Oggi non piove e c'è ancora abbastanza luce: dietro alle nuvole il cielo è chiaro e ci sono dei riflessi rossastri tipici di alba e tramonto. Il sole è sorto alle 10:15 (ma alle 8:40 c'era luce) e tramonta alle 13:22 quando saremo a Bodø.
Mi sembra che dopo il circolo polare ci sia un'atmosfera più fantastica e d'avventura, anche perché a bordo hanno enfatizzato molto la cosa, scrivendo la latitudine di ogni fermata sopra al circolo e appunto con la gara. Mi sembra di entrare nel vivo del viaggio ma tra meno di due giorni sarà finito e saremo ad Hammerfest.

Ørnes, la prima fermata oltre il circolo polare artico, 1600 abitanti. Dalla nave ci è sembrato caratteristico e pieno di atmosfera, speriamo Hammerfest sia simile!

Commenti

  1. Mancate...!! Tutti! Leggere questi post mi fa venire un po' di tristezza,ma allo stesso tempo cerco di immaginarmi di essere con voi! E a quel punto viene l'invidia per non aver visto questi posti così unici... un abbraccio e un bacione ai miei nipotini!.

    RispondiElimina
  2. Nene anche voi ci mancate, spero che il blog e le foto aiutino un po' a colmare la distanza. Vi aspettiamo ad Hammerfest!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Buon compleanno Hammerfest

I bambini del Finnmark

Siamo vivi!